Disfunzione Erettile

La disfunzione erettile è un problema che affligge milioni di uomini in Italia ed è diffusa in ampie fasce di età. La medicina odierna, una volta individuate le cause specifiche nei singoli individui, offre molteplici soluzioni per risolvere i problemi di erezione.

Fortunatamente l’impotenza maschile è un problema risolvibile. Per farlo, però, è necessaria un’ accurata diagnosi delle cause. Se i problemi di erezione sono di natura fisiologica e non psicologica, lo specialista di riferimento per una corretta diagnosi  è l’andrologo.

L’andrologo ti potrà offrire un consulto personalizzato e individuare la soluzione più appropriata per il tuo caso specifico, inquadrando correttamente la disfunzione erettile nel tuo quadro di salute generale. Per questa ragione, è importante prendere contatto con uno specialista, anziché ricorrere a soluzioni farmacologiche “fai da te”.

Disfunzione erettile: le cause

I problemi di erezione vengono spesso visti dai pazienti come una patologia a se stante. In realtà sono un sintomo; un marcatore di altri problemi legati alla salute generale del paziente.

Il 40% delle persone che soffrono di disfunzione erettile sono afflitti da patologie vascolari. Per questo tipo di pazienti è fondamentale risalire alle origini del proprio disturbo erettile per prevenire fenomeni come: ipertensione, ischemia cardiaca, arteriopatia periferica e ictus ischemico.

Nel 30% dei casi invece la causa della disfunzione erettile è il diabete, seguito da farmaci (15% dei casi), chirurgia pelvica – radiazioni – trauma (6%); cause neurologiche (5%) e problemi endocrini (3%).

Disfunzione Erettile: i rimedi

Farmaci orali

Sono tra i farmaci più conosciuti, favoriscono l’afflusso di sangue al pene inibendo l’enzima della fosfodiesterasi. Permettono un miglioramento dell’attività cardiovascolare proteggendo dal danno cardiaco i pazienti diabetici.

Iniezioni

In questo caso il farmaco viene iniettato direttamente nel tessuto spugnoso del pene per dilatare i vasi sanguigni. L’azione locale migliora l’efficacia e limita le controindicazioni rispetto ai farmaci orali, oltre a permettere un’azione più rapida.

Onde d’urto

Questa terapia realizzata con onde d’urto a bassa intensità viene utilizzata per riattivare la funzione della funzione endoteliale che, a sua volta, svolge un ruolo fondamentale nel corretto funzionamento della circolazione sanguigna.

Protesi Peniene

Le protesi peniene vengono utilizzate nel caso in cui gli altri metodi non siano sufficienti a risolvere i disturbi erettili. Questo tipo di intervento chirurgico permette un tasso di soddisfazione dei pazienti superiore al 90%.

Chi è il Dott. Stefano Fiordelise

Dopo aver superato l’European Board of Urology (diploma di abilitazione europea in urologia) a Londra, ha ricevuto il conferimento di 4 master di secondo di secondo livello in andrologia e medicina della riproduzione dall’Università degli Studi di Padova.

Durante la sua carriera ha collaborato con importanti enti nazionali, tra cui l’ università degli studi di Pavia e il Policlinico San Matteo.